Se il titolo di un libro di poesie ne è la mycoderma aceti, se davvero il diapason vibra la nota sulla cui frequenza si snoda la corda di tutta l’opera, allora è, o parrebbe chiaro che il nuovo lavoro di Filippo Davoli sia un libro di luce.